Firenze Light Festival – piazze e monumenti della città illuminati dal 8 Dicembre 2018 al 6 Gennaio 2019

Firenze Light Festival – piazze e monumenti della città illuminati dal 8 Dicembre 2018 al 6 Gennaio 2019

E’ tornato a Firenze il festival delle luci. L’F-Light è cominciato l’8 Dicembre e resterà in programma per tutte le feste natalizie; un modo per scaldare ed illuminare il buio invernale che oramai è considerato sia tradizione per gli abitanti di questa città sia un’attrattiva turistica non da poco.

L’EVENTO

Organizzare questo tipo di eventi non è per niente facile, ci vogliono inventiva, dedizione e professionalità per realizzare eventi di questo tipo e portarli alla notorietà che meritano. Ne sa qualcosa Stand Facile, azienda dedita alla progettazione ed installazione di stand fieristici che da oltre 10 anni offre la sua esperienza per la realizzazione di stand innovativi e di impatto, in grado di essere una vetrina di importanza fondamentale e attrarre ed interessare, quindi, i possibili clienti.
Ad organizzare la rassegna, affermatasi tra i più importanti festival nel suo genere in Italia, punto di riferimento in ambito europeo e ormai giunta alla sua 4° edizione (la prima avvenne nel 2015), è MUS.E, associazione che cura la valorizzazione del patrimonio dei Musei Civici Fiorentini e più in generale della città di Firenze. Anche quest’anno infatti il comune di Firenze ha dato a questa associazione il compito di rivestire di nuova luce i monumenti e le piazze della città.
Durante tutte le festività natalizie, e dislocati tra le principali location cittadine, verranno proposti video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative, visite speciali nei musei, spettacoli e incontri culturali.
Tra i monumenti coinvolti dalle installazioni artistiche vi sono Ponte Vecchio, Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria, Piazza della Repubblica, facciate di basiliche e palazzi storici, oltre alle porte e alle torri della città. Come specificato dall’assessore allo Sviluppo economico e turismo Cecilia Del Re, molte sono le novità dell’edizione 2018; oltre alle installazioni artistiche temporanee, il team di MUS.E ha lavorato per illuminare in modo permanente alcuni luoghi della città che meritano di essere ancor più valorizzati estendendo il circuito delle installazioni oltre il centro storico: in tutti i cinque quartieri cittadini è stata infatti prevista una luminaria d’artista. Nell’itinerario, tra gli altri siti, sono inclusi il Mercato Centrale, con le installazioni artistiche di Marco Lodola, la Basilica di Santa Maria del Carmine, in Oltrarno, le porte e le torri cittadine. Debutta quest’anno anche il grande albero di luminarie posizionato in piazza Santa Maria Novella, realizzato con il contributo di quattro strutture alberghiere attive in questo stesso luogo. Con un’altezza di 20 metri, il “cono-albero” alterna rosoni luminosi e colorati di diversi diametri, esplicitamente riferiti ai motivi architettonici e agli intarsi nel marmo della facciata della Basilica da cui prende nome la piazza.
La manifestazione inoltre quest’anno proseguirà idealmente oltre il proprio termine naturale lasciando in eredità alla città un “segno permanente”. Il sito individuato per il 2018 è la Basilica di San Miniato, una scelta non casuale, poiché proprio quest’anno ricorre il Millenario dell’edificazione dell’abbazia romanica: una ricorrenza celebrata in questi mesi con una pluralità di eventi culturali, tra cui l’acclamato spettacolo Dal Monte una luce aurorale, diretto da Giancarlo Cauteruccio.

IL TEMA

Al centro di F-light c’è sempre la luce, fonte di energia universale. La direzione artistica di quest’anno è stata affidata a Sergio Risaliti il quale ha deciso di far dedicare la manifestazione alla genialità di Leonardo da Vinci di cui si celebreranno nel 2019 i cinquecento anni dalla morte.
Il titolo dell’edizione di quest’anno, F-light your mind, evoca l‘illuminazione della mente, il pensiero che supera i limiti della conoscenza per osare il nuovo, per sperimentare, per innovare. I simboli del festival saranno perciò la fiammella che accende un lume nella notte, il filamento che si riscalda, la rete neuronale che si accende. L’obiettivo è quindi celebrare “Leonardo da Vinci, artista e scienziato multiforme di rara e incommensurabile intelligenza, l’uomo che ha stravolto con immagini di enorme mistero e con invenzioni strabilianti gli uomini e le donne del Rinascimento”, come spiegato da Risaliti. Due, in particolare, i luoghi nei quali è possibile “riscoprire” l’eco dell’opera leonardiana: Ponte Vecchio, in cui il tradizionale videomapping analizza la duplice natura della sua produzione – sia artistica, sia scientifica –, e la Sala d’Armi di Palazzo Vecchio, dove è allestita una mostra digitale immersiva.
“Creatività, sperimentazione, innovazione, curiosità, inesauribile desiderio di conoscere e di capire sono le parole chiave di questa nuova edizione di Flight, immaginata proprio nel segno della genialità di Leonardo” spiega il direttore artistico.

ALCUNI NUMERI

I benefici di questo festival saranno godibili per tutti i weekend dall’8 dicembre fino all’epifania. Con videomapping, giochi di luce, speciali visite guidate e attività educative verrà assegnata una rinnovata identità visiva a numerosi monumenti fiorentini.

Sono 450.000 le presenze turistiche nazionali ed internazionali previste nel centro storico durante il periodo dell’evento (fonte dato: Centro Studi Turistici dell’Università di Firenze). E’ previsto inoltre un forte impatto anche sul pubblico cittadino residente e sui cittadini dei territori limitrofi che vivono la città in occasione delle festività natalizie.

Più di 150 schermi luminosi sono stati installati lungo le strade e le piazze per illuminare le notte buie di colori caldi e accoglienti.

MUS.E e il Comune di Firenze non si sono risparmiati neanche (e soprattutto) per la Chiesa di San Miniato al Monte il cui nuovo impianto di illuminazione a led, sviluppato da SILFI spa con i Servizi Tecnici del Comune di Firenze, dispone di 17 apparecchi che saranno regolabili in modo da consentire l’impiego di luce colorata sulla facciata in occasione di eventi particolari.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


StandFacile ® | LABzerocinque s.r.l.s. Via degli Artigiani, 51 50041 Calenzano, FI Firenze (Italy) | mail: | PEC:
phone: Visual Manager: Savio Brudetti 338-9918038 | PIVA: 06398120482 | C.F.: 06398120482 | REA: | CS: