Come organizzare il proprio stand in fiera: Gli accorgimenti base

Come organizzare il proprio stand in fiera: Gli accorgimenti base

Promuovere un’azienda in una fiera o in un momento espositivo è sempre un buon modo per comunicare con potenziali clienti e far vedere agli altri la professionalità dell’impresa.

Tuttavia, affinché si instauri questa comunicazione è bene per prima cosa trasmettere una buona impressione, perché in alcuni casi un libro viene giudicato proprio dalla copertina! Per questo motivo risulta indispensabile avere uno stand in fiera adatto a rappresentare il brand, incarnando al meglio l’azienda che si vuole promuovere. Non a caso gli allestimenti fieristici di Roma, Rimini, Milano e di tutte le grandi città sono curati ogni dettaglio, proprio perchè progettati e realizzati da apposite aziende allestimenti fieristici.

Come fare uno stand fieristico

Realizzare un perfetto stand fieristico da esposizione non è assolutamente semplice, ma si tratta di un lavoro che deve essere realizzato da professionisti del settore che sanno come disporre lo spazio espositivo, quali materiali utilizzare e come rientrare negli standard previsti dal regolamento della fiera. Grafici, progettisti, muratori e falegnami sono solamente alcuni dei tanti professionisti che si occupano quotidianamente di realizzare stand fieristici, modulari, espositivi o portatili per fiere adatti ad ogni situazione e ad ogni azienda.

Realizzazione stand fieristici

La realizzazione di uno stand fieristico passa per diverse fasi, la prima consiste nell’incontro vero e proprio tra i progettisti e l’azienda per la quale deve essere realizzato lo stand in fiera, in modo da recepire le indicazioni principali per la realizzazione dello stand espositivo perfetto. A tal proposito risulta fondamentale la scelta dei materiali, la forma che dovrà avere lo stand e il colore esterno ed interno, nonché la disposizione degli spazi espositivi, tenendo conto di cosa dovrà andare all’interno dello stand e dei fattori relativi alla comodità e alla funzionalità.

Noleggio e affitto stand per fiere

Un’alternativa alla progettazione ad hoc di uno stand fieristico di alto livello è quello di affidarsi ad un’azienda che non si occupa della produzione stand fieristici vera e propria, ma dalla quale è possibile noleggiarli o affittarli. Infatti, queste aziende hanno a disposizione degli stand portatili, come ad esempio gli stand pop up, basati su standard certificati e che mettono a disposizione delle aziende per un periodo di tempo limitato. Il vantaggio nel noleggiare uno stand espositivo è senza dubbio il prezzo, molto più competitivo di uno stand fatto progettare appositamente. Inoltre, il montaggio e l’allestimento dello stand sarà a carico degli allestitori di stand e di solito viene effettuato in pochi giorni.

Fase 1: progettazione dello stand da fiera

Dopo aver ideato uno stand fieristico con il cliente, si passa alla progettazione vera e propria della struttura di stand per fiere. Progettare uno stand significa creare le giuste vie di fuga e d’accesso, misurare gli spazi e redigere tutta l’impiantistica elettrica, in modo da collegare le luci, i monitor e tutti i dispositivi multimediali o gli apparecchi elettronici che saranno necessari all’esposizione aziendale. Per rendere funzionale lo stand, ognuno di questi aspetti deve essere prioritariamente discusso con il cliente in modo da rendere il progetto personalizzato, ma sempre in regola con le direttive della fiera.

Fase 2: allestimento dello stand fieristico

Dopo aver ultimato il progetto, si passa invece a ideare la scenografia dello stand, vale a dire all’allestimento dello stand fieristico. Questo è un settore in cui operano grafici altamente qualificati che potranno seguire il gobbo dell’allestimento deciso e sapranno come allestire uno stand fieristico. Inoltre, gli allestitori di stand fieristici sanno come impiegare lo spazio a disposizione per esporre alcuni elementi che si configureranno come dei veri e propri biglietti da visita dell’azienda e che contribuiranno a trasmettere e diffondere il buon nome e l’immagine del brand.

Fase 3: montaggio dello stand in fiera

Dopo che la struttura dello stand da fiera è stata ultimata, seguendo il progetto iniziale e l’allestimento, è la volta del montaggio con tutti i suoi elementi. In qualche caso alcune componenti degli stand sono già prefabbricati e premontati e solo dopo aver raggiunto il punto della fiera si procederà all’assemblaggio finale. Ovviamente se un montaggio sarà più o meno integrale dipende da diversi fattori, logistici in primo luogo, ma anche di trasporto.

Come arredare uno stand fieristico: alcune idee spunto

Per quanto riguarda invece l’arredamento interno di uno stand, vale a dire tutto il mobilio necessario, come ad esempio tavolini, sedie, sgabelli, appendiabiti e decorazioni varie possono anche essere fornite dall’azienda per allestimenti che realizza lo stand o da quella in cui lo stand viene noleggiato. La scelta degli arredi deve essere molto attenta e in linea con lo stile e il design dello stand fieristico, cercando di fare in modo che l’ambiente al completo risulti alla vista abbastanza armonico ed equilibrato.

Per concludere, si può affermare che la progettazione, l’allestimento, il montaggio e l’arredamento di uno stand fieristico è un lavoro da professionisti del settore che lavorano per ditte di allestimenti fieristici e che sanno come gestire al meglio uno spazio espositivo di uno stand in fiera in modo da soddisfare la richiesta dell’azienda ed invogliare i visitatori ad avvicinarsi allo stand espositivo per chiedere informazioni e diventare potenziali clienti.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


StandFacile ® | LABzerocinque s.r.l.s. Via degli Artigiani, 51 50041 Calenzano, FI Firenze (Italy) | mail: | PEC:
phone: Visual Manager: Savio Brudetti 338-9918038 | PIVA: 06398120482 | C.F.: 06398120482 | REA: | CS: