Come allestire uno stand in una fiera di settore e attirare clienti

Stand personalizzato

Come allestire uno stand in una fiera di settore e attirare clienti

Allestire stand fieristici può rappresentare l’occasione perfetta per incontrare nuovi clienti e stabilire con loro un contatto proficuo e durevole. Per questo è importante riuscire ad attirare l’attenzione e fare in modo che l’esperienza di chi si avvicina allo stand sia positiva. Ma come fare?
Ecco alcune idee per un allestimento stand impeccabile.

Stand fieristici, come sceglierli

Nel momento in cui si decide che l’azienda parteciperà ad una fiera deve subito partire la macchina organizzativa per garantire che in qui giorni tutto vada per il meglio.

La prima cosa da fare è scegliere uno stand adatto per dimensione, tipologia ed esigenze funzionali.
Alcuni aspetti dovranno necessariamente essere concordati con gli organizzatori, per altri si avrà totale autonomia.

Per quanto riguarda le dimensioni occorre sapere è che c’è la possibilità di utilizzare stand modulari per fiere. In funzione dello spazio che si desidera occupare sarà possibile allestire uno stand di uno o più moduli.

É fondamentale che lo spazio occupato sia adatto alle proprie esigenze.
Se infatti uno stand piccolo finirà per essere sovraffollato di materiale e personale uno troppo grande sembrerà vuoto e gli addetti ai lavori potrebbero avere qualche difficoltà a tenere tutto sotto controllo.

Perché è importante progettare uno stand fieristico

La progettazione è una fase molto importante. L’idea che uno stand rappresenterà una soluzione temporanea spinge troppe volte a trascurarla e ciò comporterà problemi organizzatavi durante lo svolgimento dell’evento.

In questa fase è fondamentale avere ben chiari gli obiettivi con cui l’azienda partecipa agli allestimenti fieristici.
Chi ad esempio vuole presentare una gamma di prodotti agirà in modo diverso da chi vuole promuovere un unico prodotto e valorizzarlo al meglio.

Chi presenta una gamma avrà bisogno di uno spazio in cui i nuovi contatti potranno muoversi e valutare le alternative. Per un solo prodotto si può invece pensare ad uno stand con un cuore in cui si dimostra come funziona l’innovazione che si sta proponendo.

Occorrerà poi valutare le esigenze organizzative affinché il personale possa gestire al meglio i contatti con i potenziali clienti.
É fondamentale prevedere una zona in cui avverrà uno scambio di contatti.

Si può pensare ad una distribuzione di materiale informativo aziendale all’ingresso dello stand e ad una postazione per la raccolta dei contatti all’uscita.

Se è opportuno fornire consulenze specifiche è bene dedicare a questa esigenza una zona che garantisca la necessaria tranquillità affinché si possano fornire le informazioni desiderate dalla clientela e, se necessario, anche un buon livello di privacy.

Consapevoli di queste esigenze sarà possibile progettare uno stand perfettamente in linea con i propri bisogni.

Come arredare uno stand fieristico

La scelta dell’arredamento giusto è fondamentale sia per motivi logistici e organizzativi che per attirare al meglio l’attenzione delle persone e comunicare i propri messaggi in maniera efficace.

L’arredo deve essere dimensionato in maniera opportuna e coerente con quanto si intende promuovere.
Dallo stile ai colori è importante rimandare ai valori chiave che guidano l’azienda.

Se ad esempio si opera in un settore altamente innovativo l’uso di un arredo minimal e futurista sarà sicuramente più adatto di ogni altro.

Nell’arredo vanno assolutamente inseriti elementi distintivi dell’azienda. A questo scopo si possono, ad esempio, utilizzare stand pop up su cui stampare il logo e il nome o un messaggio pubblicitario pensato per lo specifico evento.

É utile scegliere un arredo che giochi con i colori e richiami in diversi modi all’identità aziendale o il prodotto che si vuole maggiromente promuovere.

Meglio l’acquisto o il noleggio stand per fiere

La partecipazione alle fiere per la maggior parte delle aziende è un evento occasionale.
Gli stand vengono utilizzati per un breve periodo e di solito messi da parte.

L’acquisto è sicuramente consigliato per quelle realtà che partecipano frequentemente a fiere in cui è consentito portare il proprio stand mentre il noleggio è più adatto per quelle aziende che partecipano alle fiere di rado e non saprebbero come conservare lo stand.

La scelta dipende quindi in larga parte dalla frequenza di utilizzo, ma anche dalle esigenze aziendali. Chi desidera materiale personalizzato può valutare l’acquisto e il conseguente riutilizzo degli stand.

Tra le possibili soluzioni ci sono infatti stand espositivi portatili poco ingombrati e facilmente trasportabili nei luoghi di interesse.
Se invece si ha la necessità di utilizzare vere e proprie strutture per fiere è necessario ricorrere al noleggio e richiedere supporto anche nelle fasi di installazione.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


StandFacile ® | LABzerocinque s.r.l.s. Via degli Artigiani, 51 50041 Calenzano, FI Firenze (Italy) | mail: | PEC:
phone: Visual Manager: Savio Brudetti 338-9918038 | PIVA: 06398120482 | C.F.: 06398120482 | REA: | CS: